Marija Musja e Nikita Washington

PASSA AL CONTENUTO PRINCIPALE
Pangea temporary hotfixes here

Questa nuova funzionalità della serie Logitech MX #WomenWhoMaster riunisce due leader tecnologici eccezionalmente creativi che hanno molto da dire in materia di passione e creatività nel settore. Marija Musja è la fondatrice e CEO di Empowerment Lab, una start-up con sede in Svizzera che mette in contatto le ragazze con competenze e carriere tecnologiche attraverso le loro passioni personali. Nikita Washington è una senior UX designer e oratrice pubblica di New York, secondo cui se la tecnologia ti chiama in causa, dovresti rispondere, anche se (o soprattutto se) proveni da un background non tradizionale.

Ma il punto è questo: nessuno dei due ha iniziato la propria carriera nel campo della tecnologia. Non si sono mai laureati in matematica, ingegneria o informatica, e nessuno dei due è riuscito a raggiungere la leadership nel settore tecnologico. Marija lavorava in un’organizzazione no-profit e Nikita era un’insegnante di scuola superiore. Ma entrambe sono rimaste colpite dalle molte opportunità di potenziamento che la tecnologia può offrire, nelle loro vite e in quella delle ragazze e delle donne. Come afferma Nikita, il loro percorso verso le carriere tecnologiche è stato caratterizzato da molti zig zag. Ma la passione li ha mantenuti sulla rotta.

Ritratto di Nikita Washington

Nikita Washington

D: Come puoi appassionare le ragazze alla tecnologia?

MM: Il segreto per far appassionare le ragazze al mondo digitale è fare appello alla loro creatività personale. Il nostro processo inizia con un divertente quiz di abbinamento supportato da studi scientifici che aiuta le ragazze a identificare le loro passioni: magari vogliono raccontare storie di grande interesse, lavorare con i specie animali o gestire un negozio.

Poi la nostra app rivela una serie di fantastiche carriere nel campo della tecnologia che si collegano a questi interessi. Alle ragazze viene offerta una gamma di corsi online che consentono loro di mettere alla prova le loro competenze digitali. Iniziano a vedere connessioni tra queste competenze tecnologiche e le loro passioni e questo li attira.

D: In seguito hai creato una start-up, Empowerment Lab. Cosa ti ha spinto a fare questo grande salto e com’è stato?

MM: Le ragazze che ho incontrato non vedevano alcun legame tra la loro vita e la carriera nel campo della tecnologia digitale. Ma ero convinto che se avessero conosciuto le opzioni e avessero potuto sperimentare diversi strumenti, avrebbero trovato opportunità che risuonassero con le loro passioni. E questa convinzione mi ha alimentato: mi ha spinto a lanciare Empowerment Lab.

Costruire questa organizzazione e riuscire a realizzare le mie idee è una delle esperienze più gratificanti che si possano immaginare. Ho imparato che se hai una visione per qualcosa di nuovo, fidati di te stesso perché nessuno sa cosa puoi costruire!

“Stimolando l’interesse delle ragazze per le carriere legate alla tecnologia, stiamo creando un mondo di professioniste realizzate e appassionate”.

Ritratto di Marija Musja

Marija Musja

Allo stesso modo, la nostra conversazione con Nikita Washington rivela come la spinta e la passione l’hanno portata a passare dall’istruzione al design in quanto donna di colore trans transnazionale.

D: Come sei arrivato alla tecnologia? Ti interessava quando eri bambina?

Nikita Washington: No, volevo fare l’insegnante. Ero il tipo di bambino che aveva molti amici immaginari, quindi collezionavo vecchi libri di testo e insegnavo ai miei studenti a leggere, matematica, storia e tutte queste cose belle! 

Mi sono laureata e magistrale in educazione e ho insegnato per 10 anni, ma ho continuato a essere attratta dalla tecnologia per l’apprendimento: la tecnologia mi chiamava troppo! Alla fine ho esaminato tutti i diversi tipi di professioni nel settore della tecnologia e ho scoperto che l'UX Design era perfetto perché era creativo. Ho ottenuto una certificazione presso il bootcamp Design Lab e sono stata assunta da Ally Financial come Senior UX Designer.

“Esistono tanti percorsi diversi verso una carriera nel settore della tecnologia che le persone possono arrivarci a modo loro: non esiste un’unica strada giusta”.

D: Sei anche un leader dell’organizzazione no-profit Out in Tech. Perché era importante per te e per il tuo lavoro?

NW: Out in Tech è la più grande organizzazione internazionale LGBTQ+ nel campo della tecnologia, con oltre 45.000 membri, e io sono il leader del canale Trans, non binario e non conforme alle norme di genere. Essendo una donna di colore trans ed ex educatrice, voglio condividere la mia storia e mostrare alle persone che è possibile passare alla tecnologia, indipendentemente da chi sei o da dove vieni.

Marija e Nikita hanno scoperto che la tecnologia può aprire nuove opportunità e cambiare le vite. Ora, l’ex giurista ed ex insegnante mirano a offrire queste stesse opportunità nella vita di giovani donne che, come loro, non hanno mai sognato una carriera nel campo della tecnologia. Il loro obiettivo, secondo le parole di Marija, è costruire un mondo di professionisti soddisfatti e appassionati. Perché non importa da dove inizi, passione e creatività possono guidarti sulla strada del successo.

Per leggere l'intervista completa con Marija e Nikita, fai clic qui per saperne di più.

Connettiti con Marija su LinkedIn e Twitter per saperne di più sul suo lavoro nel connettere le ragazze alla tecnologia presso Empowerment Lab. Puoi metterti in contatto con Nikita su LinkedIn o visitare il suo sito Web per scoprire come è passata dall’istruzione alla tecnologia come donna trans di colore.

Women Who Master accende i riflettori sulle donne che hanno dato un contributo eccezionale nelle aree STEM. L'obiettivo della serie è celebrare tali contributi, ispirare le future leader e contribuire a colmare il divario di genere nella tecnologia.

#WOMENWHOMASTER

INCONTRA LE PROFESSIONISTE DI SUCCESSO NEL CAMPO STEM

Adora Nwodo

Quando Adora Nwodo aveva sei anni, la sua famiglia ha avuto un computer. Quello è il giorno in cui ha trovato la sua vocazione. Oggi sta usando le sue competenze, la sua esperienza e il suo interesse per la tecnologia per costruire il metaverso.

Lauren Hasson

È iniziata con un interesse per le STEM che l’ha portata avanti lungo la strada dell’informatica, quindi si è evoluta fino al lancio di una piattaforma pluripremiata di sviluppo professionale da parte di Lauren Hasson per ispirare altre donne e prepararle al successo nel campo tecnologico.

Danielle Boyer

Danielle Boyer collabora con le comunità indigene degli Stati Uniti per assicurarsi che tutti i bambini interessati alle discipline STEM si sentano rispettati e ascoltati. Per questo ha fondato The STEAM Connection. Danielle spiega perché è così importante per lei insegnare e fare da mentore alle generazioni future.
Logo MX x Women Who Master

DONNE AL MASSIMO

Logitech MX si impegna a mettere in luce e supportare persone e iniziative di grande impatto che stanno rivoluzionando il settore in tutto il mondo, per ispirare ragazze e donne a intraprendere o continuare a portare avanti con successo la propria carriera nelle discipline STEM.
Con #WomenWhoMaster, ci impegniamo a promuovere un cambiamento a livello di settore che consenta di ridurre una volta per tutte il divario di genere e l’accesso non equitativo alle opportunità nei settori tecnologico e IT.

Carrello

Attualmente il tuo carrello è vuoto. Inizia lo shopping ora