Ritorno in ufficio: come affrontarlo al meglio!

Pangea temporary hotfixes here

Dopo più di un anno di smart working (almeno per molti di noi), il nostro modo di lavorare e collaborare è cambiato radicalmente. Nella maggior parte dei casi, è cambiato in meglio. Ad esempio, ci siamo resi conto che alcuni meeting avrebbero potuto essere tranquillamente sostituiti da un’e-mail.

Il ritorno in ufficio è il momento perfetto per rivalutare le nostre abitudini e il modo in cui influenzano la nostra vita. Cosa abbiamo imparato su noi stessi e sulla nostra routine quotidiana, mentre svolgevamo il nostro lavoro in smart working? Quale delle nostre nuove abitudini dovremmo conservare per fare dell’ufficio un ambiente di lavoro migliore, più sano e più gratificante? Vediamo alcuni punti chiave.

Consiglio dell’esperta:

“Quella di cambiare posizione regolarmente è una buona abitudine da portare con sé anche in ufficio. A casa, non necessariamente tutti hanno una postazione di lavoro fissa, ci si muove più spesso, ad esempio per andare in cucina a prendere qualcosa da mangiare, si cambia sedia, ci si siede a un altro tavolo. La regola generale dovrebbe essere la seguente: dopo un’ora davanti al PC, ci si dovrebbe muovere e sgranchire i muscoli per 5 minuti”

primo piano di Grace Szeto

Grace Szeto, PhD
Tung Wah College (Hong Kong) - Docente - Fisioterapia, membro del comitato consultivo del Logi Ergo Lab

OGNI GRANDE VITTORIA INIZIA CON UNA PROGRAMMAZIONE EFFICIENTE

Da studi condotti sui knowledge worker rispettivamente nel 2013 e nel 2020, sono emersi notevoli cambiamenti nel loro modo di lavorare. A quanto pare, lavorando da casa è più facile concentrarsi sulle attività più importanti e stabilire degli ordini di priorità. I partecipanti alla ricerca, ad esempio, hanno ridotto del 12% il tempo dedicato ai meeting e incrementato del 9% quello dedicato alle interazioni con clienti e partner esterni. Questa nuova modalità di lavoro li ha inoltre incentivati ad assumersi maggiori responsabilità nella programmazione della propria agenda di lavoro. Hanno svolto il 50% di attività in più per propria scelta personale e circa la metà in più su richiesta di qualcun altro. Sembrerebbe un’abitudine che vale la pena conservare.

Donna che partecipa a una videoconferenza

PASSA ALLA MODALITÀ IBRIDA E ASSICURATI CHE FUNZIONI

Sulla scia del successo della modalità di lavoro da remoto, un numero sempre maggiore di dipendenti sta prendendo in considerazione l’idea di alternare il tradizionale lavoro in ufficio allo smart working. Questa moderna tipologia di lavoro ibrido permette a chi ne usufruisce di trarre il meglio da entrambe le realtà. Ma affinché questo approccio ibrido al lavoro funzioni realmente, è necessario assicurare una comunicazione fluida tra chi lavora in ufficio e chi lavora da casa. Pertanto, è fondamentale che in entrambi i casi le postazioni di lavoro rispondano alle nostre esigenze specifiche. Obiettivo: due uffici, lo stesso livello di comfort.

Postazione di lavoro ibrida

HAI TRASFORMATO LA TUA CASA IN UN UFFICIO? ORA RENDI L’UFFICIO CONFORTEVOLE COME LA TUA CASA

Per più di un anno abbiamo lasciato che il lavoro si introducesse nel nostro spazio personale, ora è il momento di rendere l’ufficio un po’ più nostro. Gli studi dimostrano che la presenza di piante in ufficio contribuisce non solo a migliorare l’umore dei dipendenti, ma anche ad aumentarne la produttività del 15%. Con la modalità di lavoro ibrida e/o la riorganizzazione dei team, molte aziende stanno riconfigurando i propri spazi. È il momento di pensare in grande: possiamo proporre giochi divertenti per superare il senso di smarrimento iniziale oppure promuovere idee di progettazione degli spazi di lavoro volte a migliorare il comfort e, di conseguenza, la produttività.

Ma basta con la teoria, è ora di tornare al lavoro. Che si tratti di un ufficio tradizionale o di un ufficio domestico per il lavoro ibrido, dobbiamo creare uno spazio di lavoro in grado di rispecchiare tutte le abitudini sane e produttive acquisite durante il periodo di smart working. Potremmo non abbandonarle mai più.

Altri consigli sul benessere

Scopri di più su come lavorare al computer senza danni per la salute