La stanchezza da video è diffusa, ma si può gestire

Pangea temporary hotfixes here
Illustrazione di una persona in una riunione video dalla postazione di lavoro

La stanchezza da riunione è un disturbo ben documentato, ma si può curare. Questo fenomeno, talvolta definito “stanchezza da Zoom” (a causa della popolarità di tale piattaforma), si è diffuso durante la pandemia, quando i dipendenti degli uffici si sono ritrovati dall’oggi al domani a lavorare da casa, sfruttando principalmente le riunioni video per continuare a lavorare e collaborare. Ogni lavoratore era costantemente in riunione video per tutto il giorno e avvertiva una conseguente sensazione di stanchezza. Oggi, a distanza di più di un anno, possiamo imparare da quel periodo.

In questa seconda parte, forniamo consigli pratici su come combattere la stanchezza da riunione video. Nella prima parte della nostra riflessione, abbiamo introdotto l’argomento e abbiamo analizzato la questione relativa al perché le riunioni video hanno un impatto differente rispetto ad altri tipi di riunione, tra cui chiamate in conferenza e incontri dal vivo.

Strategie per combattere la stanchezza da riunione

Un dato di fatto è che le riunioni video continueranno a essere un importante strumento per la collaborazione e la connessione sociale. Come sostenuto da un esperto, “Nei prossimi mesi, la questione fondamentale per le aziende non sarà ridurre le videoconferenze, bensì comprendere come gestirne al meglio l’utilizzo e minimizzare la stanchezza da video”.

Tenendo ciò a mente, troverai di seguito alcune strategie che aziende e dipendenti possono adottare per assicurarsi che ogni incontro sia efficiente, significativo e ben organizzato per ridurre al minimo la stanchezza da riunione virtuale.

  • Pianifica riunioni brevi. Non dare per scontato che le riunioni debbano durare 30 minuti o un’ora solo perché è questo l’intervallo di tempo predefinito nelle applicazioni di calendario.
Illustrazione di un orologio

 

  • Dedica del tempo alla tua produttività. Mettere da parte del tempo la mattina o il pomeriggio nei momenti di massima produttività ti assicurerà di dedicare le tue energie al tuo lavoro e non alla riunione di qualcun altro.

 

 

  • Alzati e fai quattro passi tra una riunione e l’altra. I dati indicano che durante la pandemia, i lavoratori hanno passato molto più tempo seduti rispetto al passato. Questa vita sedentaria è associata a un aumento dello stress e a un peggioramento delle condizioni di salute. Una piccola passeggiata tra una riunione e l’altra può essere un vero toccasana.
Illustrazione di una persona che porta a spasso un cane
  • Valuta la possibilità di partecipare alle riunioni stando in piedi. Restare in piedi non solo riduce la stanchezza, ma fa capire ai colleghi che sei interessato alla riunione.
 
 
  • Utilizza una webcam professionale. Una webcam di alta qualità aziendale migliora la qualità video e ti consente di controllare meglio la tua immagine nelle riunioni. In aggiunta, le webcam progettate appositamente forniscono funzionalità di videoconferenza assenti nelle videocamere incluse nei laptop, tablet e monitor.
 
  • Scegli una cuffia con microfono che si adatti alle tue esigenze e al tuo stile. Per una collaborazione efficace e una connessione sociale positiva nelle riunioni video, ascoltare ed essere ascoltati è importante quanto essere visti. Cerca un fornitore che offra una varietà di stili e fattori di forma - con cavo, wireless e auricolari - in base al tuo budget e alle tue preferenze
 
  • Scegli attrezzature certificate per funzionare con piattaforme di videoconferenza. Un vantaggio principale delle cuffie con microfono e webcam di livello aziendale è che sono (o dovrebbero essere) certificate per l’uso con software di videoconferenza come Microsoft Teams® , Google Meet™ e Zoom™, consentendoti di usare una funzionalità integrata progettata per queste applicazioni. Inoltre un aspetto forse ancora più importante è che le certificazioni rappresentano un marchio di approvazione fondamentale, che garantisce qualità e affidabilità.

 

Come suggeriscono queste idee, la stanchezza da riunione video non è una peculiarità inevitabile degli spazi di lavoro odierni. Investendo sulla salute dei propri dipendenti attraverso una formazione adeguata e strumenti di qualità, le aziende possono ridurre o eliminare del tutto il problema.

     

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Frost & Sullivan

Leggi l'ebook di Frost & Sullivan Sei davvero pronto per l’ambiente di lavoro ibrido?

I tuoi collaboratori hanno tutto il necessario per lavorare in modo efficace in un ambiente di lavoro ibrido? Leggi il report Frost & Sullivan sugli strumenti che incrementano la produttività.

Illustrazione di vari schermi con webcam dedicate

E-BOOK: WEBCAM: UNO STRUMENTO DI COLLABORAZIONE VIDEO FONDAMENTALE

Una webcam consente ai dipendenti in remoto di partecipare senza problemi a qualsiasi riunione video. Scopri perché le webcam sono fondamentali per uno spazio di lavoro ibrido.

Illustrazione di un laptop con webcam

Infografica: 8 modi per ottimizzare la collaborazione virtuale per i dipendenti

Scopri come incrementare il ROI nei servizi di videoconferenze come Microsoft Teams, Zoom e Google Meet ottimizzando l’esperienza di collaborazione per tutti i dipendenti.

SUPPORTO

CONNETTITI