Articolo: Una migliore ergonomia favorisce il benessere e la produttività dei dipendenti

PASSA AL CONTENUTO PRINCIPALE
Pangea temporary hotfixes here
Persona che utilizza mouse e tastiera ergonomici

A distanza di oltre tre anni dall’inizio della pandemia globale, alcune ricerche mostrano che i dipendenti da remoto riscontrano problemi relativi al benessere fisico, causati o aggravati dal lavoro da casa in spazi non ottimizzati per consentire il comfort ergonomico. Nonostante non conosciamo ancora bene l’impatto del lavoro svolto in ambienti diversi dall'ufficio, esistono già opzioni per la tecnologia e le postazioni di lavoro in grado di compensare i rischi a lungo termine.

 

 

L’aspetto ergonomico correlato alla salute e alla sicurezza non è una problematica nuova, tuttavia negli ultimi anni il problema è stato aggravato dalla presenza di spazi di lavoro domestici improvvisati. In questo articolo, mettiamo in evidenza le ultime ricerche sul benessere dei dipendenti, condividendo alcuni metodi con cui le organizzazioni possono contribuire a creare spazi di lavoro più sani per i dipendenti.

Il 10% degli utenti che utilizzano il computer effettua 11.000 pressioni tasto e 4.000 clic al giorno

I dipendenti sono tesi e affaticati. Ecco cosa abbiamo scoperto

Il lavoro ibrido è per natura orientato alle soluzioni video e richiede, pertanto, strumenti che consentano una collaborazione efficace senza creare nuovi problemi o aggravare quelli esistenti. Purtroppo, molti dipendenti devono fare i conti con spazi di lavoro domestici improvvisati, al tavolo della cucina o addirittura sul divano, e utilizzano i dispositivi dell’ufficio che hanno portato a casa all’inizio della pandemia.

Persona che utilizza un laptop sul tavolino da salotto

Troppi dipendenti lavorano da casa in ambienti inadeguati in termini di salute, benessere e produttività

 
Queste condizioni non ottimali hanno generato numerosi problemi e dai nostri dati emerge che i lavoratori ibridi sottovalutano le sfide da affrontare.
 
Unrecente studio Logitechcondotto su oltre 3.000 persone che lavorano da casa con attrezzature standard (ad esempio computer, mouse, tastiere, monitor) ha rivelato che:
 
  • il 58% dei dipendenti deve assumere una posizione scomoda per essere inquadrato correttamente dalla videocamera durante i video meeting;

  • il 69% segnala malessere fisico, incluso l’affaticamento della vista, a causa di lunghi periodi in posizione seduta durante le chiamate.

Persona che utilizza il laptop e soffre di dolore alla schiena

Cosa sostiene la scienza sul ruolo dell’ergonomia nel lavoro da remoto

Una nuova ricerca scientifica conferma questi risultati. Da un recente studio clinico è emerso che: 

  • il 24% degli intervistati ha segnalato la comparsa di nuovi fastidi durante lo svolgimento del lavoro da casa che non riscontrava lavorando in ufficio;

  • il 51% degli intervistati ha segnalato un aumento della gravità del disagio legato al lavoro preesistente in seguito al passaggio all’ambiente di lavoro da remoto;

  • oltre un terzo dei dipendenti segnala un peggioramento dei problemi a collo e schiena. 

    “È necessario sviluppare standard e best practice in materia di ergonomia più efficaci per i dipendenti che lavorano da casa, al fine di mitigare l’incidenza del telelavoro sui problemi segnalati, in particolare per coloro che soffrono di un disagio preesistente a carico dell’apparto muscoloscheletrico”, osservano gli autori del report.

Si comincia dalle basi

Quando si pensa all’ergonomia, le prime cose che vengono in mente sono probabilmente sedie e scrivanie per ufficio (e per una buona ragione). Queste sono la base per uno spazio di lavoro sano. Per preparare i dipendenti al successo, è necessario innanzitutto capire quale supporto viene offerto, da parte dell’organizzazione, ai dipendenti da remoto per la configurazione di una postazione di lavoro ergonomica. Hanno accesso a sedie regolabili o standing desk? Potresti scoprire che molti dipendenti si stanno semplicemente adattando a ciò che hanno già in casa, come sedie della sala da pranzo e tavoli da cucina.

In ogni caso, l’IT può aiutare i dipendenti a ottimizzare le postazioni di lavoro domestiche in termini di benessere ergonomico, condividendo questi utili suggerimenti:

  • regolare l'altezza della sedia: le ginocchia devono formare un angolo retto, in modo che le cosce siano parallele al pavimento e i piedi piatti. I cuscini possono aiutare a raggiungere la giusta altezza, qualora la sedia non sia regolabile; 

  • scegliere la giusta altezza della scrivania: gli avambracci devono essere allineati al piano della scrivania, con i gomiti comodamente appoggiati su un bracciolo, se presente; 

  • supportare la schiena: se la sedia non dispone di supporto lombare, è possibile utilizzare un cuscino o dell’imbottitura.

    Ottenute le nozioni di base, si può passare al supporto ergonomico specifico per l'IT.

Persona con una configurazione ergonomica della postazione di lavoro

In che modo l’IT può contribuire?

Come mostrato dalla ricerca, coloro che lavorano da casa riscontrano disagi facilmente risolvibili con una tecnologia professionale realizzata appositamente per la collaborazione da remoto. Per ridurre l'insorgere di problemi al collo, alla schiena e all'apparato muscolo-scheletrico, il lavoratore da remoto medio può avvalersi di:

  • monitor esterno: tenere lo sguardo basso sullo schermo di un laptop per tutto il giorno è una causa comune di disagio che può essere compensata da un monitor esterno che può aiutare ad alzare la linea degli occhi. Per una postura ottimale, la parte superiore dello schermo deve trovarsi 10° sotto gli occhi e a circa un braccio di distanza; 

  • webcam esterna: con così tanto tempo dedicato alle riunioni video, rinunciare alla webcam del laptop preferendone una esterna, posizionata nella parte superiore del monitor, può contribuire ad alzare la linea degli occhi e migliorare la postura. Inoltre, le moderne funzionalità della webcam, come l'inquadratura automatica, consentono agli utenti di spostarsi comodamente durante le riunioni senza uscire dall'inquadratura; 

  • mouse ergonomico: lavorare con un mouse tradizionale provoca affaticamento con il passare del tempo, mentre un mouse ergonomico offre una posizione più naturale del polso e riduce lo sforzo muscolare ripetuto. Quando gli utenti sono passati al mouse MX Vertical di Logitech, il numero di movimenti della mano è risultato quattro volte inferiore e lo sforzo muscolare è diminuito del 10%;

  • tastiera ergonomica: una tastiera ricurva consente di appoggiare mani, polsi e avambracci in modo più naturale, riducendo lo sforzo muscolare. Inoltre, abbinata a un supporto imbottito per i polsi, può ridurre ulteriormente l'affaticamento muscolare. Ad esempio, rispetto a una tastiera tradizionale senza supporto per i polsi, Logitech ERGO K860 offre il 54% di supporto in più, riducendo del 25% la flessione del polso rispetto a una tastiera tradizionale senza supporto per i polsi;

  • audio nitido e confortevole: se si desidera andare oltre la dotazione base, attrezzature come le cuffie con microfono e gli altoparlanti ottimizzati per il comfort contribuiscono a compensare l’affaticamento causato dall’ascolto durante le chiamate. 

    Come per tutte le soluzioni relative al lavoro ibrido, non ne esiste una adatta a tutti. Le organizzazioni devono anche considerare i tipi di spazio di lavoro domestico utilizzati (ad esempio, un tavolo della cucina rispetto a un home office dedicato), nonché il fatto che le esigenze fisiche sono diverse per ognuno. Valuta un approccio mirato per soddisfare le esigenze di tutti. Offri una ridotta selezione di opzioni ergonomiche studiate per l’IT tra cui i dipendenti possono scegliere, in modo che tutti possano individuare la soluzione giusta per le proprie esigenze.

    In alternativa, attualmente alcune aziende offrono un sussidio o un rimborso ai dipendenti al fine di ottimizzare gli spazi di lavoro domestici con le loro attrezzature ergonomiche preferite.

Mani che digitano su una tastiera ergonomica split

Fornire una tastiera e un mouse ergonomici può fare davvero la differenza per i dipendenti, sia a casa che in ufficio.

Creare spazi di lavoro più sani

È essenziale assicurarsi che gli strumenti utilizzati ogni giorno dai dipendenti abbiano un impatto positivo sul loro benessere e Logitech si impegna a renderlo possibile. Prendiamo ErgoLab, ad esempio. Il nostro team interno dedicato alla tecnologia e alla ricerca in questo hub con sede in Svizzera lavora senza sosta per rendere il futuro del lavoro sano e confortevole attraverso l’ergonomia, pertanto puoi essere certo che prendiamo sul serio il benessere dei dipendenti. 

Consulta il whitepaper Ergonomia fa rima con buona economia per scoprire come l’ergonomia può anche aumentare i risultati economici dell’organizzazione. 

E se sei pronto a creare spazi di lavoro più sani per i dipendenti, dai un’occhiata alle periferiche della serie Ergo.

Una mano che tiene un mouse verticale

Mouse ergonomico verticale Logitech Lift

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Attrezzatura per videoconferenze Zoom connessa a Teams Meetings
Insight

Interoperabilità con Zoom Rooms

Scopri come realizzare videoconferenze senza interruzioni su più piattaforme standardizzando la piattaforma Zoom.
Per essere vincenti nel mondo del lavoro ibrido, la connessione umana è la chiave
Insight

Articolo: Per essere vincenti nel mondo del lavoro ibrido, la connessione umana è la chiave

Il lavoro ibrido e il lavoro da remoto sono il futuro. Leggi questo articolo per scoprire come rendere il lavoro ibrido significativo, equo ed efficace.
Persona che lavora da casa su un divano
Insight

Articolo: I tuoi dipendenti da remoto non dispongono di strumenti adeguati | Logitech

Leggi questo articolo per scoprire le opportunità per migliorare l'esperienza di collaborazione dei dipendenti da remoto e ibridi.
Configurazione per videoconferenze Rally Bar in piccoli uffici
Insight

È ora di concentrarsi sulle sale di piccole dimensioni

Perché il 68% delle aziende investe nella tecnologia AV per le sale riunioni e gli spazi di piccole dimensioni? Scopri tutto quello che c’è da sapere sull’aggiunta di soluzioni video alle sale di piccole dimensioni.
icona di ricerca

Sfoglia le categorie:

CONNETTITI

Carrello

Attualmente il tuo carrello è vuoto. Inizia lo shopping ora